Come accedere al Fondo di Solidarietà promosso dalla FNOPI

ANABO

La Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche, il 10 aprile scorso, ha lanciato e finanziato una raccolta fondi dedicata agli iscritti all’Albo colpiti nella lotta al covid-19: gli Infermieri guariti da riabilitare; in quarantena lontani da casa; deceduti a causa del virus.

Per loro e per le loro famiglie è nato un Fondo di Solidarietà, promosso con l’hashtag #NoiConGliInfermieri, da integrare e far durare nel tempo tramite donazioni.

Si tratta di un Fondo “a sportello”, in cui alla classica attività di raccolta delle donazioni si affianca la immediata erogazione di contributi agli infermieri in possesso dei requisiti individuati dal regolamento approvato dal Comitato Centrale FNOPI.

E’ già possibile presentare domanda di contributo, utilizzando i modelli presenti nella sezione download della piattaforma di raccolta fondi, già organizzati per ciascuna area di intervento, e inviando tutta la documentazione necessaria alla Federazione, tramite PEC (federazione@cert.fnopi.it) o raccomandata con ricevuta di ritorno a: FEDERAZIONE NAZIONALE ORDINI PROFESSIONI INFERMIERISTICHE | Via Agostino Depretis 70, 00184, Roma.

Prima di inoltrare domanda si consiglia fortemente di leggere il regolamento approvato dal Comitato Centrale FNOPI.

Tipologia beneficiario Tipologia di spesa Importo
Infermieri in quarantena per positività a Coronavirus o a rischio e loro famiglie • Affitto
• Spesa alimentare
• Spostamenti
• Aiuto alla gestione familiare durante l’assenza
75,00 €/giorno a forfait per un massimo di 30 gg
Infermieri ammalati causa COVID-19 (Tutti) Spese post dimissione ovvero post tampone negativo dopo infezione senza ricovero per cure mediche, riabilitative, per supporto psicologico (entro i 6 mesi dalla dimissione o dal tampone negativo) Max 10.000 €
Infermieri ammalati causa COVID-19 (Liberi Professionisti) Danno causato dall’impossibilità di lavorare 100,00 €/giorno per ogni giorno di degenza e successivo periodo di riabilitazione (max 30 giorni lavorativi successivi alla dimissione da struttura ospedaliera ovvero da ultimo tampone negativo e comunque sino ad un massimo di 50 giorni)
Infermieri bisognosi di supporto psicologico a seguito di servizio in reparti COVID Spese di supporto psicologico Max 2.000 €
Tipologia beneficiario Importo
Famiglie infermieri deceduti causa Coronavirus (coniuge o convivente civile o more uxorio senza figli, ovvero single con figli sopra i 26 anni, ovvero single con genitori) 20.000 € a forfait
Famiglie infermieri deceduti causa Coronavirus (coniuge o convivente civile o more uxorio con figli) 20.000 € a forfait + 5000 € a forfait per ogni figlio (entro i 26 anni)
Famiglie infermieri deceduti causa Coronavirus (solo figli) 20.000 € a forfait per tutti i figli + 5000 € a forfait per ogni figlio entro i 26 anni
DOMANDA Infermiere in Quarantena lontano da casa DOMANDA Riabilitazione post Covid19 DOMANDA Supporto Psicologico DOMANDA Liberi Professionisti DOMANDA Figli Infermieri Deceduti DOMANDA Genitori Infermieri Deceduti DOMANDA Coniuge Infermieri Deceduti

Leggi anche

La legge Lorenzin entra in vigore: addio IPASVI, da oggi c’è la FNOPI

Da oggi, 15 Febbraio 2018, la Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI non c’è più e …