Concorso Pubblico per 153 posti di CPS Infermiere indetto in forma aggregata tra la ASL di Frosinone, Latina e Viterbo

ANABO

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo Indeterminato di n° 153 posti di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermiere-cat. D, indetto in forma aggregata tra la ASL di Frosinone, la ASL di Latina e la ASL di Viterbo. Azienda capofila ASL Latina.


n° 40 posti presso L’AZIENDA SANITARIA LOCALE DI LATINA, di cui:

  • n° 12 riservati in favore dei volontari delle Forze Annate
  • n° 12 posti riservati per il personale interno ex art. 52, comma I-bis, del D. Lgs. n. 165/2001
  • n° 16 posti non riservati

n° 33 presso L’AZIENDA SANITARIA LOCALE DI FROSINONE di cui:

  • n° 10 riservati in favore dei volontari delle Forze Armate
  • n° 6 posti riservati per il personale interno ex art. 52, comma I-bis, del D. Lgs. n. 165/2001
  • n° 17 posti non riservati

n° 80 presso L’AZIENDA SANITARIA LOCALE DI VITERBO di cui:

  • n° 24 riservati in favore dei volontari delle Forze Armate
  • n° 56 posti non riservati

La presente procedura concorsuale permetterà la formulazione di una unica graduatoria che verrà utilizzata dalle Aziende per procedere alla copertura a tempo indeterminato di posti di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO (CPS) INFERMIERE -categoria D, per le Aziende Sanitarie Locali, rispettivamente, di LATINA, FROSINONE e VITERBO. Il candidato, pertanto, all’atto della iscrizione al presente concorso dovrà indicare nella domanda di partecipazione n. 3 preferenze (ASL Frosinone, ASL Latina, ASL Viterbo), pena esclusione dalla partecipazione al concorso, indicando con il n. 1 per il maggior gradimento e, di seguito, progressivamente, le restanti opzioni corrispondenti a sedi diverse.

Ai sensi dell’art. 35, comma 5-bis, del D. Lgs. n. 165/2001 è previsto che i vincitori dei concorsi devono permanere nella sede di prima destinazione per un periodo non inferiore a cinque anni a decorrere dalla data di effettiva immissione in servizio. La presente disposizione costituisce norma non derogabile dai contratti collettivi.

PRECEDENZE E PREFERENZE

In attuazione dell’art. 11 del D.Lgs. 8/2014 e dell’art. 678 e 1014 del D.Lgs n. 66/2010 si applica la riserva dei posti nella graduatoria a favore dei militari volontari delle Forze Armate (VFPI, VFP4 e VFB) congedati senza demerito dalle ferme contratte nonché agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta. In attuazione dell’art. 52 comma Ibis, del D.Lgs. n. 165/2001 si applica la riserva in favore del personale interno. Coloro che intendano avvalersi delle suddette precedenze ovvero abbiano titolo di preferenza e/o di precedenza, ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. n. 487/94 e s.m.i. dovranno fare espressa dichiarazione nella domanda di partecipazione al concorso, presentando idonea documentazione, pena l’esclusione dal relativo beneficio.

REQUISITI DI AMMISSIONE

Per la partecipazione alla presente procedura è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

Requisiti generali:

  1. Essere it1 possesso della Cittadinanza italiana (salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti), o della cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea.
  2. Essere in possesso dell’idoneità fisica all’impiego e alle mansioni della posizione bandita, il cui accertamento sarà effettuato a cura del!’ Azienda prima dell’immissione in servizio.
  3. Essere titolare dei diritti civili e politici e non essere stato escluso dall’elettorato attivo.
  4. Non essere stato dispensato o destituito dall’impiego presso Pubbliche Amministrazioni o interdetto da Pubblici Uffici, in base a sentenza passata in giudicato.

Requisiti specifici:

  • Diploma di Laurea in Infermieristica afferente alla classe SNT/l o abilitante alla professione sanitaria di infermiere) ovvero Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche, conseguito ai sensi dell’articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30/12/1992, n. 502, e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al diploma di Laurea o al diploma Universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici concorsi ovvero titolo conseguito all’estero riconosciuto equipollente a quello italiano con Decreto del Ministero della Salute (il decreto deve essere allegato alla domanda).
  • Iscrizione all’albo professionale. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea o di paesi terzi, ove prevista, consente la partecipazione al concorso, precisando che i candidati che hanno conseguito il titolo di studio presso istituti esteri devono essere in possesso del provvedimento di equiparazione al titolo di studio italiano richiesto dal presente bando indicando gli estremi dell’atto di riconoscimento da parte del M.I.U.R. .

Sono fatte salve le equipollenze tra titoli di studio, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Tutti i requisiti di ammissione, indicati nel presente paragrafo, devono essere posseduti, pena esclusione, alla data di scadenza del tennine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione. E’ garantita la parità e la pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, così come stabilito dagli art.li 7 e 57 del D.Lgs 165/2001. Ai sensi dell’art. 3, comma 6, della Legge n. 127 del 1997 e s.m.i., la partecipazione ai concorsi indetti da Pubbliche Amministrazioni non è soggetta a limiti di età.

MODALITA' E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Domanda di Ammissione

La domanda di partecipazione DEVE ESSERE REDATTA ESCLUSIVAMENTE IN FORMA TELEMATICA e deve contenere le richieste dichiarazioni secondo le istruzioni fornite dal Bando.

L’ordine delle preferenze va scelto dal candidato tra le seguenti Aziende per la quale si intende concorrere:

✓ Azienda Sanitaria Locale di Frosinone
✓ Azienda Sanitaria Locale di Latina
✓ Azienda Sanitaria Locale di Viterbo

SI SPECIFICA CHE IL CANDIDATO DEVE ESPRIMERE TRE PREFERENZE CIRCA LA EVENTUALE SEDE DI SERVIZIO, CHE VANNO DA 1 A 3, DOVE 1 INDICA IL MAGGIOR GRADIMENTO E LE AL TRE A SEGUIRE.

Il candidato, per la presentazione in forma telematica della domanda di partecipazione, dovrà premunirsi di POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC), necessariamente intestata al candidato (non sono ammesse domande inoltrate tramite PEC Istituzionali, accreditate ad Enti pubblici o privati. Unitamente alla domanda il candidato dovrà compilare lo specifico modulo on-line seguendo le istruzioni per la compilazione ivi contenute, in applicazione dell’art. 1 nonché degli artt. 64 e 65 del D. Lgs. n. 82/05. La domanda si considererà presentata nel momento in cui il candidato, concludendo correttamente la procedura riceverà dal sistema il messaggio di avvenuto inoltro della domanda.

Dichiarazioni da rendere nella domanda

Nella domanda redatta tramite “Procedura telematica” gli aspiranti dovranno altresì dichiarare, sotto la propria responsabilità e consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n° 445/00, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci:

  • cognome e nome, la data e il luogo di nascita, la residenza, il codice fiscale, il recapito telefonico
  • la procedura concorsuale a cui si intende partecipare
  • il possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno stato membro dell’Unione Europea, ovvero di altra nazionalità con il possesso dei requisiti di cui all’art. 38 D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i.
  • il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione, o della cancellazione dalle liste medesime
  • le eventuali condanne penali riportate ovvero di non avere riportato condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel Capo I del titolo II del libro secondo del codice penale (rendere la dichiarazione che interessa)
  • gli eventuali procedimenti penali pendenti specificando in quest’ultimo caso la tipologia ovvero di non avere procedimenti penali pendenti (rendere la dichiarazione che interessa)
  • l’insussistenza di destituzione, dispensa o licenziamento dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione
  • i titoli di studio posseduti, nonché i requisiti specifici richiesti per l’ammissione al concorso cui si intende partecipare
  • per i candidati di sesso maschile, la posizione nei riguardi degli obblighi militari
  • il possesso della idoneità fisica all’impiego ed al posto da ricoprire
  • i servizi prestati presso le Pubbliche Amministrazioni e le cause di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego, di non essere stati dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per avere conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile
  • gli eventuali titoli comprovanti il diritto di precedenza e/o preferenza in caso di parità di punteggio come previsto dall’art. 5 del DPR 487/94 e smi
  • di essere disposto a prestare la propria attività presso la sede che sat’à assegnata dall’Azienda, e di accettare le condizioni previste in materia di impiego presso le Aziende Sanitarie dalla vigente normativa, incluse quelle concernenti divieti o limitazioni al libero esercizio della professione, nonché di accettare le condizioni previste dal presente bando di concorso
  • di accettare la clausola di permanenza obbligatoria per almeno 5 anni presso l’Azienda, con decorrenza dalla sottoscrizione del contratto a tempo indeterminato, prevista dall’art. 35 c. 5 del D. Lgs. N. 165/200 l
  • l’autorizzazione all’Azienda al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 e della GDPR, Regolamento UE n. 2016/679, finalizzato agli adempimenti per l’espletamento della presente procedura
  • i candidati di cittadinanza diversa da quella italiana dovranno dichiarare, inoltre, di godere dei diritti civili e politici anche nello Stalo di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento dei diritti stessi e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana
  • il domicilio elettronico presso il quale deve essere fatta ogni necessaria comunicazione; li candidato ha l’obbligo di comunicare le successive eventuali variazioni relative al domicilio elettronico e/o recapito)
  • l’ordine delle preferenze scelto dal candidato tra le Aziende aggregate nella gestione della procedura concorsuale
  • la richiesta, qualora risulti essere portatore di handicap ai sensi dell’art. 3 della Legge n. l 04 del 05/02/1992, di poter usufruire di tempi aggiuntivi e/o di adeguati ausili durante lo svolgimento delle prove ( art. 20 della Legge n. I 04 del 05/02/1992)
  • gli eventuali titoli comprovanti il diritto ad usufruire di precedenze o preferenze a parità di punteggio nella graduatoria di merito

Si informano i partecipanti al presente bando che i dati personali ad essi relativi saranno oggetto di trattamento da parte dei competenti uffici con modalità sia manuale che infomatizzata e che i titolari del trattamento sono le Aziende che potranno accedere alla presente procedura, nonché eventuali società esterne che potranno gestire la presente procedura. Tali dati saranno comunicati ai soggetti espressamente incaricati del trattamento o in presenza di specifici obblighi previsti dalla legge, dalla normativa comunitaria o dai regolamenti. Il conferimento dei dati personali è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione. li mancato conferimento comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale in argomento. Altresì, la omessa indicazione nella domanda anche di un solo requisito generale o specifico, determina l’esclusione dal concorso, eccetto i casi io cui il possesso dei requisiti di cui ai suddetti punti non possa comunque desumersi dal contenuto della domanda e/o della documentazione prodotta.

Documenti da allegare alla domanda

Alla domanda di partecipazione gli aspiranti devono allegare, a pena di esclusione, mediante autocertificazione, indicando tutti gli elementi necessari per consentire alla Commissione la relativa valutazione dei titoli ed all’Amministrazione di poter procedere agli accertamenti d’ufficio:

  • Diploma di Laurea come sopra richiesto per l’accesso alla procedura
  • Valutazione positiva conseguita dal dipendente per almeno tre anni, ai sensi dell’art. 52. Comma l bis, del D.Lgs n. 165/2001 (per i soli partecipanti che abbiano diritto alla riserva dei posti previsti per il personale interno)
  • le certificazioni relative ai titoli che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria; pertanto è necessario che dette certificazioni contengano tutti gli elementi relativi a modalità e tempi dell’attività espletata; Per la valutazione delle attività di cui all’art. 20 del D.P.R. n. 220/2001, i relativi certificati di servizio devono contenere i periodi di effettivo servizio; Per la valutazione dei servizi e titoli equiparabili si fa rinvio al contenuto dell’art. 21 del D.P.R. o. 220/2001, nonché del servizio prestato all’estero del successivo art. 22 stesso D.P.R.
  • un Curriculum formativo e professionale, redatto su carta semplice, debitamente documentato, datato e firmato dal concorrente, con la formula dell’autocertificazione, che sarà valutato dalla Commissione Esaminatrice, ai sensi dell’art. 11 del D.P.R. n. 220/2001
  • gli eventuali documenti comprovanti il diritto a precedenza o preferenza nella nomina; Ove non allegati o non regolari, detti documenti non verranno considerati per i rispettivi effetti
  • Pubblicazioni edite a stampa su riviste indicizzate
  • Partecipazioni a corsi, convegni attinenti aJ posto da ricoprire, relative agli ultimi 3 anni, in cui siano indicati, per ogni evento l’Ente organizzatore dell’evento, il titolo, la durata, il luogo e la data
  • tutte le certificazioni relative a condizioni che consentano l’ammissione al concorso dei cittadini extra UE (titolo di studio, permesso di soggiorno …. )
  • documentazione comprovante preferenze, precedenze e riserve di posti, previste dalle vigenti disposizioni
  • Si ricorda che i candidati dovranno allegare alla domanda la ricevuta comprovante l’avvenuto versamento della tassa di ammissione al concorso non rimborsabile, di euro 10, effettuato sul conto corrente bancario intestato alla Azienda Sanitaria Locale di Latina, presso la Tesoreria UNICREDIT S.p.A. (IBAN IT97B0200814707000400001381) inserendo nella causale: “Contributo per la partecipazione al Concorso pubblico per CPS Infermiere presso la ASL di Latina“.
  • un elenco in carta semplice dei documenti e titoli presentati, datato e firmato
  • fotocopia fronte/retro del documento di riconoscimento, leggibile in tutte le sue parti, in corso di validità, da allegare per l’istanza di partecipazione e delle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e delle dichiarazioni sostitutive di certificazione.

I titoli devono essere prodotti in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dagli art. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, mediante la compilazione dell’Allegato “A”, denominato “Dichiarazione sostitutiva”.

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (vedi Allegato “B”) va utilizzata per autocertificare la conformità all’originale di copie allegate di titoli o documenti che il candidato ritenga di allegare alla domanda, ad esempio per le eventuali copie di diplomi e corsi di studio, di formazione, di pubblicazioni, etc… I modelli a tal fine utilizzabili sono ALLEGATI al presente bando, contrassegnate con le lettere “A” e “B”. In ordine all’art. 15 della Legge n. 183/2011, non potranno essere accettate certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione. Pertanto qualora il candidato presenti tali certificati gli stessi non saranno presi in considerazione. Le eventuali pubblicazioni dovranno essere edite a stampa (non manoscritte, né dattilografate, né poligrafate) anche in unico esemplare, avendo cura di evidenziare il proprio nome e cognome. Le pubblicazioni devono essere allegate in originale o in copia dichiarata conforme all’originale (mediante dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, vedi Allegato “B”, come sopra indicato), resa secondo le modalità previste dalla normativa vigente, con cui il candidato dichiara che le stesse sono conformi all’originale; non verranno valutate le pubblicazioni dalle quali non risulti l’apporto del candidato. I titoli conseguiti all’estero saranno considerati utili purché riconosciuti equipollenti ai titoli italiani. A taJ fine nella domanda di concorso devono essere indicati gli estremi ( ed allegare copia autenticata del provvedimento di riconoscimento dell’equipollenza al corrispondente titolo italiano in base alla normativa vigente). I documenti ed i titoli redatti in lingua straniera, escluse le pubblicazioni, devono essere corredati da una traduzione in lingua italiana, certificata conforme al testo straniero dalle competenti autorità diplomatiche o consolari, ovvero da un traduttore ufficiale; in mancanza non si procederà alla relativa valutazione. I periodi di effettivo servizio militare di leva, di richiamo alle anni, di ferma volontaria e di rafferma, prestate presso le forze annate e nell’arma dei carabinieri, ai sensi dell’art. 22 della legge 958/86, servizio civile, comprovanti con dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, ai sensi del DPR n. 445/00, sono valutati con i corrispondenti punteggi previsti dalla normativa vigente per i servizi presso Pubbliche Amministrazioni: punti 1,20 ove durante il servizio abbia svolto mansioni riconducibili al profilo a concorso, ovvero punti 0,30 per anno per il servizio in profilo o mansioni diverse da quelli a concorso. Si precisa che le dichiarazioni sostitutive di certificazioni e/o di atto di notorietà attestanti titoli valutabili e/o requisiti generali e specifici di ammissione, pubblicazioni, etc., verranno accettate solo se redatte in modo conforme a quanto previsto dal DPR n. 445/2000, anche in ordine all’assunzione di responsabilità delle dichiarazioni rese, come da Allegati “A” e “B”.

In caso di dichiarazioni mendaci il dichiarante incorre nelle sanzioni penali richiamati dal DPR n. 445/2000, oltre alla decadenza dai benefici conseguiti con il provvedimento emanato in base alle dichiarazioni non veritiere.

Modalità e termini per la presentazione della domanda mediante Procedura Telematica.

LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO, DEVE ESSERE PRODOTTA TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA, entro il termine del 30° (trentesimo) giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente Bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie Speciale Concorsi.

Il testo integrale del Bando di concorso verrà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (B.U.R.L.), oltre che, per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (G.U.R.l.), con contestuale pubblicazione sul sito web aziendale delle Aziende aggregate. La procedura telematica per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno di pubblicazione del presente bando, per estratto, in Gazzetta Ufficiale, e verrà disattivata tassativamente alle ore 24:00 del giorno di scadenza del periodo utile alla presentazione della domanda di partecipazione.

L’invio telematico della domanda dovrà pertanto avvenire entro le ore 23:59 del predetto termine: dopo tale termine non sarà più possibile effettuare la compilazione della stessa. Il termine di cui sopra è perentorio e, pertanto, saranno esclusi dal concorso i concorrenti le cui domande non siano state inviate nei termini e secondo le modalità indicate al presente punto. Dopo il suddetto termine non è ammessa la produzione di altri titoli o documenti a corredo della domanda e non sarà più possibile effettuare rettifiche o aggiunte. La procedura di presentazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 da qualsiasi postazione collegata alla rete internet, fatte salve sporadiche momentanee interruzioni del sistema per problemi tecnici del server. Non sarà valutata la documentazione prodotta in forma cartacea. Procedura di registrazione e di compilazione della domanda e dei relativi titoli per la partecipazione al concorso.

La procedura di registrazione e di compilazione della domanda e dei relativi titoli si articola nelle seguenti fasi:

  • collegarsi al sito www.ausl.latina.it/iscrizioneconcorsi
  • accedere al link “Se non sei ancora registrato clicca qui”
  • accedere alla pagina di registrazione ed inserire username (liberamente scelto dal candidato) ed indirizzo PEC esclusivamente personale; A seguito di questa operazione il programma invierà una PEC al candidato con le credenziali (Username e Password) di accesso al sistema di iscrizione dei concorsi online
  • ricollegarsi al portale www.ausl.latina.it/iscrizioneconcorsi, e dopo aver inserito “Username e Password” si dovranno inserire i propri dati personali (dati anagrafici)
  • dopo aver salvato i dati anagrafici il sistema propone l’elenco delle procedure a cui è stata eventualmente presentata domanda; Per inserire una nuova domanda cliccare sul pulsante “inserisci nuova domanda“, per modificare una domanda cliccare sulla matita davanti alla domanda desiderata presente in elenco.

Inserita la domanda il candidato sceglie il concorso a cui intende partecipare dall’apposita tendina. Quindi, il candidato procede con la compilazione di tutte le sezioni riportate sulla sinistra, salvando ad ogni sezione. Il candidato in tale contesto sceglie l’ordine delle preferenze di sede di destinazione tra le Aziende aggregate. La sezione degli “allegati” consente al candidato di allegare alla domanda di partecipazione, attraverso il caricamento di file pdf di dimensione massima di I 00 Mb, il proprio curriculum vitae, eventuali pubblicazioni, ogni altro titolo che si intende sottoporre a valutazione, fotocopia del documento d’identità ed un elenco dei documenti allegati. Le stesse pagine possono essere compilate in più momenti, il candidato può accedere a quanto caricato e modificare / aggiungere / correggere / cancellare i dati inseriti, fino a quando non conclude la compilazione cliccando su “Conferma e invia iscrizione”.

Una volta cliccato su “Conferma e invia iscrizione“, il candidato riceverà una PEC di “conferma di avvenuta iscrizione“, con allegato pdf della domanda ed un codice di firma. Acquisito il codice di firma il candidato dovrà riaccedere al sistema e dall’elenco delle domande presentate cliccare sul pulsante “firma” ed inserire il codice ricevuto. ATTENZIONE: Solo al termine delle operazioni su descritte la domanda è da considerarsi correttamente inoltrata. A tal fine, si suggerisce di leggere attentamente LE ISTRUZIONI per l’uso della procedura di cui sopra, presenti sul sito di iscrizione. Il servizio di assistenza tecnica garantisce una risposta entro 3 giorni lavorativi dalla data di richiesta di assistenza e sarà accessibile dal sito web dell’Azienda (iscrizioni online concorsi – hai bisogno di assistenza). Le richieste di assistenza tecnica per errori nell’utilizzo della presente procedura non potranno essere soddisfatte nei tre giorni antecedenti la scadenza dei termini per la presentazione delle domande. Tutti i dati dichiarati nella domanda devono intendersi resi quali dichiarazione sostitutiva di certificazione o di atto notorio ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 nella consapevolezza delle sanzioni penali previste dati’ art. 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 in caso di dichiarazioni mendaci. L’Amministrazione declina sin d’ora ogni responsabilità per dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte degli aspiranti, o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di domicilio elettronico indicato nella domanda. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio, e l’eventuale riserva di invio successivo di documenti o il riferimento a documenti e titoli in possesso dell’Amministrazione è priva di effetto. Non saranno prese in considerazione le domande inviate prima della pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, pertanto le domande saranno archiviate senza comunicazione agli interessati, stante che il presente bando vale a tutti gli effetti come notifica nei confronti degli stessi.

AMMISSIONE DEI CANDIDATI - VERIFICA AUTOCERTIFICAZIONI

Alle selezioni saranno ammessi tutti coloro che presenteranno domanda di partecipazione, con riserva dell’accertamento del possesso dei requisiti, da parte del competente ufficio, prima dell’atto di nomina. Qualora dall’esame della domanda e della documentazione prodotta si dovesse accertare la carenza dei requisiti per l’ammissione, l’Amministrazione con apposito provvedimento dispone la decadenza dal diritto alla nomina. Tutte le dichiarazioni riportate nella domanda e nel curriculum potranno essere autocertificate mediante compilazione dell’apposito spazio in sede di presentazione telematica della domanda, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000. Si precisa che restano esclusi dall’autocertificazione, fra gli altri, i certificati medici e sanitari. L’amministrazione è tenuta ad effettuare gli idonei controlli previsti dall’art. 71 D.P.R. n. 445/2000 e S.m.i., anche a campione, sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive e a trasmetterne le risultanze all’autorità competente. In caso di non veridicità delle dichiarazioni determineranno l’esclusione dalla procedura, la decadenza dagli eventuali benefici conseguiti nonché la trasmissione degli atti alla competente Autorità Giudiziaria. L’Azienda si riserva il diritto di escludere i candidati in qualsiasi momento dalla procedura e anche nelle fasi successive ali’ assunzione. L’esclusione è determinata dal mancato possesso dei requisiti generali e specifici, dal mancato rispetto delle clausole del bando, dal mancato rispetto delle disposizioni di legge in materia, sia a livello generale sia speciale, dall’accertamento del mancato possesso o del venir meno di un qualsiasi requisito considerato fondamentale e propedeutico per la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione.

COMMISSIONE ESAMINATRICE

La Commissione esaminatrice secondo quanto previsto dagli artt. 6 e 44 del DPR n. 220 del 27/03/2001, fatta salva la possibilità ai sensi dell’art. 6 comma 3 dello stesso D.P.R. la costituzione di una o più sottocommissioni qualora i candidati presenti alla prova scritta siano in numero elevato per l’espletamento delle ulteriori fasi.

PROVE DI ESAME

L’AMMINISTRAZIONE NON PROCEDERÀ ALLE RISPETTIVE PROVE PRESELETTIVE

Le prove di esame per i profili della categoria “D” sono articolate in una prova scritta, in una prova pratica ed in una prova orale. La prova scritta consiste anche nella soluzione di quesiti a risposta sintetica; la prova pratica consiste nell’esecuzione di tecniche specifiche o nella predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta; la prova orale comprenda, oltre che elementi di informatica, anche la verifica della conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera scelta. Le prove di esame, ai sensi dell’art. 43 del D.P.R. n.220/2001 consisteranno in:

Prova scritta:

La prova scritta verterà su materie attinenti al profilo professionale da ricoprire; la stessa si intende superata se il candidato avrà raggiunto una valutazione di sufficienza pari a 21/30 e sarà ammesso alla prova pratica. La verifica dei requisiti generali e specifici di ammissione al concorso avverrà solo per i candidati che avranno superato la prova scritta. I Candidati che risulteranno privi dei requisiti prescritti saranno pertanto esclusi dal concorso e non saranno convocati per le prove concorsuali, fermo restando l’esperimento di eventuali azioni di responsabilità che l’Azienda si riserva di esercitare in presenza di dichiarazioni mendaci. I candidati che non si presenteranno a sostenere la prova nel giorno, nell’ora e nella sede stabilite, saranno dichiarati decaduti dal Concorso, quale sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla loro volontà. I candidati, aJl’atto di presentarsi alla prova, dovranno essere muniti di un valido documento di riconoscimento. La prova scritta consisterà nella risoluzione, in un tempo non superiore a 40 minuti, di quiz a risposta multipla, ovvero di quesiti a risposta sintetica, vertenti sulle materie oggetto del presente concorso e indicate nel bando.

Prova pratica:

La prova pratica verterà su materie attinenti al profilo messo a concorso; la stessa si intende superata se il candidato avrà raggiunto una valutazione di sufficienza pari a 14/20.

Prova orale:

Il colloquio tenderà ad accertare la capacità tecnica professionale del candidato per l’espletamento delle funzioni di Collaboratore Professionale Sanitario Infermiere cat.D e verterà su materie inerenti il profilo professionale messo a concorso e ad elementi di informatica e conoscenza almeno a livello iniziale di una lingua straniera (inglese). Per la valutazione del colloquio la Commissione ha a disposizione punti 20, con la precisazione che verrà considerato idoneo il candidato che riporti nello stesso una valutazione pari o superiore a 14/20. La durata delle singole prove e le modalità di svolgimento delle stesse sono stabilite dalla Commissione con l’osservanza delle nonne e secondo le modalità di cui O.P R. 220 del 27 marzo 2001.

CALENDARIO DELLE PROVE

La data e il luogo delle prove, per sostenere le quali i candidati dovranno essere muniti di adeguato documento di riconoscimento, saranno comunicate come di seguito riportato:

  • li calendario di convocazione per la prova scritta sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – lV serie speciale concorsi, sul B.U.R. Lazio e sul sito web aziendale delle Aziende aggregate, nella sezione “Avvisi e Concorsi” allegando elenco di tutti i candidati ammessi
  • Il calendario di convocazione per la prova pratica sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie speciale concorsi, sul B.U.R. Lazio e sul sito web aziendale delle Aziende aggregate, nella sezione “Avvisi e Concorsi” allegando elenco di tutti i candidati ammessi
  • Il calendario di convocazione per la prova orale sarà pubblicato sul B.U.R. Lazio e sul sito web aziendale delle Aziende aggregate, nella sezione “Avvisi e Concorsi” allegando elenco di tutti i candidati ammessi.

Le suddette modalità di convocazione ovvero di comunicazione, costituiscono a tutti gli effetti formale notifica nei confronti dei candidati ammessi alla procedura in parola; Non seguiranno ulteriori comunicazioni in merito con modalità diverse.

PUNTEGGI A DISPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE

La Commissione, ai fini della predisposizione della graduatoria ed ai sensi dell’art. 8 del O.P.R. 27/03/2001 n. 220, dispone di 100 punti che sono così ripartiti:

  • 30 punti per i titoli
  • 70 punti per le prove di esame

Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30, mentre il superamento della pratica ed orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 14/20.

Valutazione Dei Titoli

I punti per la valutazione dei titoli sono complessivamente 30, ripartiti fra le seguenti categorie:

  • Titoli di carriera punti 15
  • Titoli accademici e di studio punti 5
  • Pubblicazioni e titoli scientifici punti 5
  • Curriculum formativo e professionale punti 5

Ai sensi degli articoli 8 e l l del D.P.R. 220/200 I, la determinazione dei criteri per la valutazione dei titoli deve essere effettuata prima delle prove di esame. La valutazione dei titoli precede la correzione degli elaborati relativi alla prova scritta, limitatamente ai candidati presenti alla prova stessa.

Prove d’Esame

I punti per le prove di esame sono complessivamente 70, così ripartiti:

  • Prova scritta punti 30
  • Prova pratica punti 20
  • Prova orale punti 20

La mancata presentazione alle prove della selezione, per qualsiasi motivo, alla data ed ora stabilite, sarà considerata come rinuncia alla partecipazione al concorso.

GRADUATORIA

La graduatoria dei candidati idonei sarà formulata con provvedimento del Direttore Generale della Azienda Capofila, ASL di Latina, il quale accertata e riconosciuta la regolarità degli atti del concorso, li approva in un’unica graduatoria che è immediatamente efficace anche per ciascuna Azienda aggregata. L’assunzione avviene, in una prima fase, per i soggetti che godono della riserva dei posti, ai sensi dell’art. 1014, comma I e 3, e dell’art. 678, comma 9, del D. Lgs. n. 66/2010, successivamente per i soggetti vincitori. che godono del diritto della riserva dei posti previsti per il personale interno, ai sensi dell’art. 52 comma Ibis, del D.Lgs. n. 165/2001, nonché dei soggetti vincitori che non rientrano nel numero dei posti previsti con riserva. La suddivisione dei soggetti vincitori è operata da parte della Azienda incaricata e sarà effettuata rispettando l’ordine finale di graduatoria e delle preferenze stesse. La graduatoria generale di merito rimane efficace per anni 3 a decorrere dalla data di esecutività del provvedimento di approvazione della graduatoria stessa.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

L’AUSL di Latina con sede legale in via P.L. Nervi – Torre 2 Girasoli – 04100 Latina -, PEC: protocolloaooOl@pec.ausl.latina.it, in qualità di Titolare del trattamento fornisce informazioni ai candidati/interessati con riguardo al trattamento dei dati personali conferiti nell’ambito della partecipazione a selezioni e concorsi pubblici. Ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE n.679 del 2016 in materia di protezione dei dati personali e in attuazione del D.lgs. 101 del 2018, i dati conferiti (dati personali comuni: nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza, codice fiscale, documento di riconoscimento, dati di contatto, titoli di studio e di servizio, iscrizione nelle liste elettorali, informazioni inerenti il nucleo familiare, etc.; categorie particolari di dati personali: eventuali disabilità, anche solo temporanee, etc. dati giudiziari: eventuali condanne penali, iscrizione nel casellario giudiziale, etc.) saranno trattati per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri ed esclusivamente per le finalità della presente procedura come meglio dettagliato nell’informativa “ICP – Informativa per i partecipanti a concorsi e selezioni” (Allegato “C”). Il Responsabile per la protezione dei dati personali (RPD) o Data Protection Officer della AUSL di Latina è contattabile all’indirizzo di posta elettronica dpo@ausl.latina.it. Per quanto non espressamente previsto nel presente avviso, si rinvia alle disposizioni vigenti in materia.

DISPOSIZIONI FINALI

Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, si intendono richiamate le disposizioni legislative vigenti. Questa Azienda si riserva la facoltà, per legittimi motivi, di modificare, prorogare, sospendere, revocare o annullare il presente bando, a suo insindacabile giudizio ed in qualsiasi momento, senza che gli interessati possano avanzare eccezioni, pretese o diritti di sorta, e senza l’obbligo di notificare ai singoli concorrenti il relativo provvedimento. Con la partecipazione al presente bando i candidati si impegnano ad accettare incondizionatamente e senza riserve tutte le prescrizioni e precisazioni in esso contenute, quale !ex specialis della presente procedura concorsuale. Per le informazioni sulla presentazione delle domande on-line gli interessati potranno rivolgersi agli Uffici dell’UOC Reclutamento dell’ASL di Latina, contattando i seguenti numeri telefonici: 0773.655.348 l oppure 0773.655.3415, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,30. Il presente bando sarà pubblicato, per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie speciale Concorsi e integralmente sul B.U.R. Lazio e su ciascun sito web aziendale delle Aziende aggregate, nella sezione “Avvisi e Concorsi”.

Commenti

Leggi anche

Predisposizione graduatoria per l’incarico di Rappresentante alle Commissioni di Tesi di Laurea in Infermieristica

Predisposizione graduatoria per l’incarico di Rappresentante alle Commissioni di Tesi di Laurea in Infermieristica

L’Ordine degli Infermieri di Frosinone, nomina i rappresentanti dell’Ordine in seno alle Commissioni di esame …

Condividi con gli Amici