Concorso Pubblico, a tempo pieno ed indeterminato, per 50 posti di CPS Infermiere presso l’ARES 118

ANABO

Status: Pubblicata Delibera

Pubblicazione: In attesa di pubblicazione

Scadenza: In attesa di pubblicazione

Date selezioni: In attesa di pubblicazione

Regione: Lazio

Delibera 936 del 2022 FILE
Delibera 759 del 2022 FILE

Come noto, il DCA 20 gennaio 2020 avente ad oggetto ‘Adozione in via definitiva del piano di riorganizzazione, riqualificazione e sviluppo del Servizio Sanitario Regionale 2019-2021″, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2, comma 88 della Legge 191/2009, secondo periodo. Modifiche ed integrazioni al DCA 469 del 14 novembre 2019 in esito al verbale del Tavolo di verifica del 27 novembre 2019, prevede negli anni 2020 – 2021 e 2022 un cronoprogramma per la internalizzazione rispettivamente di 38, 39 e 40 mezzi di soccorso in emergenza ponendo in capo ad ARES 118 l’acquisizione del personale e dei mezzi al fine di realizzare concretamente detto progetto. Pertanto, al fine di attuare compiutamente la prima fase di internalizzazione dei mezzi di soccorso prevista per l’anno in corso, questa Azienda sta procedendo al reclutamento di complessive n. 260 unità infermieristiche mediante l’utilizzazione della graduatoria del concorso pubblico espletato dall’Azienda Ospedaliera Sant’Andrea.

Con riferimento a quanto sopra esposto, per il perseguimento degli obiettivi aziendali anche per l’anno 2022 ed in considerazione delle tempistiche necessarie per l’acquisizione di personale infermieristico destinate alla seconda fase dell’internalizzazione dei mezzi di soccorso si chiede a Codesta Direzione Regionale l’autorizzazione all’indizione di un concorso pubblico per n. 50 posti di CPS Infermiere, specifico per ARES 118, in cui verrebbe valorizzata quindi l’esperienza professionale maturata dai candidati nel settore dell’emergenza-urgenza.

Detta richiesta. oltre a colmare le necessità assunzionali legate alla seconda e terza fase dell’internalizzazione consentirebbe di superare le difficoltà attualmente riscontrate di acquisire personale infermieristico a tempo indeterminato dalla graduatoria dell’Azienda Ospedaliera Sant’ Andrea, in quanto ad oggi il 70% circa di coloro che sono stati contattati per l’assunzione a tempo indeterminato presso questa Azienda chiede di optare presso altre aziende del SSN dove già prestano servizio.

ATTIVITA'

FUNZIONI PREVISTE

Il personale sarà impiegato quale Collaboratore Professionale Sanitario Infermiere dell’ARES 118 nell’ambito delle seguenti attività correlate all’attività di soccorso:

Sui mezzi di soccorso:

  • Presta attività in emergenza-urgenza applicando le procedure e i protocolli aziendali
    • ASI (Ambulanza di Soccorso Infermieristica): Team Leader
    • ASM (Ambulanza di Soccorso Medicalizzata): collabora con il medico nelle attività di emergenza\urgenza
  • Come team leader dell’equipaggio di soccorso coordina il soccorso sanitario:
    • Conosce le regole operative/comportamentali impartite dall’ARES 118 e controlla affinché tali norme vengano rispettate dagli altri Operatori coinvolti nel servizio
    • Governa le comunicazioni radio e\o telefoniche con la centrale operativa
    • Valuta lo scenario con particolare attenzione alla sicurezza ed alla necessità di supporto di mezzi avanzati o di altri enti di soccorso
    • Si rapporta con i responsabili degli altri enti di soccorso e con le forze dell’ordine presenti
    • Effettua il triage, valuta e tratta i pazienti applicando le procedure e i protocolli aziendali
    • Garantisce un corretto trasporto presso la struttura ospedaliera più adeguata rapportandosi con la Centrale Operativa e rispettando i percorsi clinico-assistenziali in emergenza-urgenza in vigore presso l’ARES118
  • Garantisce l’efficienza e l’operatività del mezzo di soccorso:
    • Assicura e supervisiona la corretta presa in carico del mezzo da parte del team al momento del cambio turno
    • Verifica farmaci, presidi ed attrezzature elettromedicali secondo la check lisi in uso
    • Verifica e garantisce le corrette condizioni igienico-sanitarie della cellula sanitaria del mezzo
  • Si fa garante della diligente compilazione della scheda di soccorso rispettando i requisiti di: rintracciabilità, chiarezza, accuratezza, veridicità, pertinenza, completezza, riservatezza
  • Compila e custodisce tutta la documentazione inerente: schede di soccorso e allegati (vedi scheda ICTUS, scheda registro ACC, ecc.), consegne, check list
  • Governa le comunicazioni relative alle segnalazioni, per eventuali disservizi e guasti, al Coordinatore e/o ai servizi di competenza
  • Garantisce, per sé e per l’equipaggio, il corretto uso dei DPI (divisa, scarpe, guanti, mascherina, ecc.)
  • Partecipa ai corsi previsti nel Piano Formativo Aziendale e svolge attività d’istruzione e didattica in favore dei colleghi e degli altri componenti dell’equipaggio
  • Gestisce il corretto smaltimento dei rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo secondo procedura
  • Nelle maxiemergenze interviene secondo la normativa nazionale e i protocolli aziendali, assumendo ruoli di coordinamento all’interno della catena dei soccorsi, come Direttore del Triage e Direttore del Trasporto. Ricopre diversi ruoli all’interno delle squadre di soccorso, all’interno del PMA, a bordo dei mezzi, sanitari e non, deputati all’evacuazione delle vittime. Garantisce le comunicazioni con la Centrale Operativa e i rapporti con i coordinatori e gli operatori degli altri enti. Si mette a disposizione del proprio coordinatore o del SITA per offrire la propria disponibilità in caso di catastrofe.

Nelle Centrali Ooerative:

  • Riceve le chiamate d’emergenza su linea 118/NUE:
    • somministra l’intervista telefonica, secondo i protocolli in uso e le indicazioni NSIS, propedeutica al triage telefonico e all’assegnazione di un codice di priorità;
    • registra le informazioni acquisite sull’apposita scheda di soccorso;
    • fornisce supporto telefonico all’utente attraverso la somministrazione di indicazioni pre-arrivo mezzo di soccorso e manovre salvavita;
    • gestisce una comunicazione efficace con l’utente in modo che questi gli si affidi, fornisca le informazioni utili all’attivazione dei soccorsi e segua le istruzioni impartite (compliance).
  • Invia il mezzo di soccorso:
    • valuta il mezzo di soccorso più appropriato (per tipologia e rapidità), verifica la congruità del dato relativo alle distanze chilometriche rispetto al mezzo più vicino disponibile che il sistema informatico fornisce, attraverso la conoscenza del territorio di riferimento e della dislocazione dei mezzi;
    • trasmette i dati del soccorso alla postazione e/o al mezzo di soccorso individuati come più appropriati attraverso il sistema telefonico e/o radio;
    • gestisce una comunicazione efficace con i colleghi del territorio al fine di prevenire i conflitti che si generano in fase di assegnazione del soccorso e, quindi, al fine di ridurre i tempi di trasmissione dei dati, creando un clima costruttivo e collaborativo.
  • Monitora i mezzi in soccorso in ascolto radio o su schermo (cambi di stato) nelle fasi di: arrivo sul posto,
    carico paziente, arrivo in ospedale, libero/blocco mezzo.
  • Chiude e archivia il soccorso:
    • Inserisce le informazioni inerenti l’esito dell’intervento;
    • Archivia la scheda informatizzata.
  • Riceve le chiamate che pervengono sulle varie linee telefoniche secondo l’ordine di priorità protocollato (Supporto Mezzi di Soccorso – VVUU – Forze dell’Ordine – VVF).
  • Attiva gli altri enti necessari a garantire la sicurezza della scena per i mezzi di soccorso e per gli astanti, o comunque da coinvolgere per competenza (VVUU, Forze dell’Ordine, VVF, ecc.)
  • Riceve e gestisce le chiamate di sollecito/ duplicato/ annullamento degli interventi già attivati
  • Riceve le chiamate dai mezzi di soccorso per fornire indicazioni su:
    • ospedale di destinazione
    • blocco barella ( o di altri presidi) nei pronto soccorsi
    • competenze psichiatriche
    • congestione dei PS e relative problematiche.
  • Riceve chiamate dai mezzi di soccorso per attivare:
    • enti necessari a garantire la sicurezza della scena per l’équipe e per gli astanti, o comunque da coinvolgere per competenza (WUU, Forze dell’Ordine, WF, ecc.);
    • sala rossa/rianimatore presso l’ospedale di destinazione.
  • Gestisce e coordina la fase iniziale di pre-allarme ed allarme in caso di evento maggiore e/o maxiemergenza, come da procedura aziendale.

RISERVE DI POSTI

Nell’ambito dei posti messi a concorso, il 50% è destinato alle seguenti riserve:

a) In applicazione dell’art. 18, comma 2, della Legge 12.03.1999, n. 68, n. 5 posti sono riservati ai soggetti appartenenti alle categqrie protette di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 12.03.1999, n. 68 . o alle categorie a esse equiparate per legge: orfani e coniugi superstiti di coloro che siano deceduti per causa di lavoro, di guerra e di servizio, ovvero in conseguenza dell’aggravarsi dell’invalidità riportata per tali cause, nonché coniugi e figli di soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro e dei profughi italiani rimpatriati, il cui status è riconosciuto ai sensi della legge 26/12/1981 n. 763, nonché della categorie previste dalla legge 407/98, vittime del terrorismo e della criminalità organizzata e loro congiunti, integrata da quanto previsto dalla legge 244/2007, orfani o coniugi che sono morti per fatto di lavoro. Non rientrano nella fattispecie coloro che sono iscritti per altri motivi negli elenchi del collocamento, capo I della L. 68/99 – diritto al lavoro dei disabili. Si precisa che prima della stipulazione del contratto di lavoro individuale i concorrenti utilmente collocati in graduatoria dovranno presentare: il certificato di iscrizione all’elenco delle “categorie protette di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 12.03.1999, n. 68 o alle categorie ad esse equiparate per legge” del collocamento mirato della Provincia di Roma.

b) In applicazione dell’art. 1014, commi 3 e 4 e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66 del 15/3/2010, opera la riserva a favore dei militari di truppa delle Forze armate congedati senza demerito dalle ferme contratte anche al termine o durante le rafferme e che, in base all’articolo 678, comma 9, dello stesso d.lgs. 66/201 O, è estesa agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta. L’accesso ai posti riservali, secondo le previsioni di cui ai richiamati arti. 1014 e 678 del d. lgs. n. 66/2010 (Codice Ordinamento Militare – COM) prevedono che la riserva dei posti si applichi a tutti i bandi di concorso e provvedimenti che prevedono assunzioni di personale non dirigente. La norma individua, quali beneficiari della riserva in questione, tutti i volontari in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta, e cioè:

    • VFP1 volontari in ferma prefissata di 1 anno;
    • VFP4 volontari in ferma prefissata di 4 anni;
    • VFB volontari in ferma breve triennale;
    • Ufficiali di complemento in ferma biennale o in ferma prefissata (art. 678, comma 9) La riserva agli Ufficiali si applica a coloro che hanno prestato servizio senza demerito nelle FF.M. (esclusivamente quindi: Esercito, Marina Militare Aeronautica Militare, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza). Inoltre, la riserva opera in favore dei militari di truppa delle Forze Armate, tali essendo considerati i militari dell’Esercito, della Marina Militare e dell’aeronautica Militare e non i militari di truppa dell’Arma dei Carabinieri o di altri corpi civili dello Stato, pertanto il servizio prestato in qualità di ausiliario nell’Arma dei Carabinieri o il seryizio prestato in Polizia non è valido ai fini dell’applicazione dell’istituto della riserva dei posti ai sensi del D.lgs 66/2010.

c) In applicazione dell’art. 1 comma 268 lett. c) della Legge n. 234/2021, opera la riserva a favore del personale infermieristico impiegato nelle attività dei servizi esternalizzati dall’Ares 118 che abbia garantito assistenza ai pazienti in tutto il periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021 e con almeno tre anni di servizio, comprensivi del periodo suddetto, nella qualifica di infermiere impiegati nell’attività dei servizi esternalizzati dall’Ares 118.

Nel caso in cui non vi siano candidati idonei appartenenti alle riserve previste per norma ai punti a) e b) i posti non coperti saranno assegnati alla riserva di cui al punto c).

REQUISITI GENERALI

Per essere ammessi al concorso i candidati devono essere in possesso alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande dei seguenti requisiti:

  • avere un’età non superiore al limite ordinamentale di 65 anni;
  • cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione europea. Ai sensi della L. 97/2013 sono ammessi a partecipare anche “i familiari di cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno e del diritto di soggiorno permanente” nonché ” i cittadini di Paesi Terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria” (in tal caso dichiarare il possesso dei requisiti di regolarità per il soggiorno in Italia). I cittadini di uno Stato straniero devono avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • aver assolto agli obblighi di leva (per i soli candidati di sesso maschile nati prima del 31.12.1985)
  • idoneità psicofisica all’impiego; tale idoneità deve essere piena e incondizionata alle mansioni proprie del profilo contrattuale oggetto del presente bando. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego sarà effettuato, prima dell’immissione in servizio, dal Medico competente dell’ARES 118;
  • non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali in corso;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti da impiego pubblico per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile ovvero di non essere stati interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato ovvero licenziati per motivi disciplinari da Pubbliche Amministrazioni ovvero di essere stati licenziati con provvedimento
    disciplinare indicandone i motivi;
  • godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    i) adeguata conoscenza della lingua italiana

REQUISITI SPECIFICI

Laurea in infermieristica, appartenente alla classe delle lauree nelle professioni sanitarie infermieristiche SNT/1;

ovvero

diploma universitario di infermiere, conseguito ai sensi del D.M. n. 739/1994;

ovvero

titoli equipollenti cosi come individuati dal D.M. 27/07/2000 e s.m.i.. I candidati che hanno conseguito titoli di studio all’estero dovranno allegare, a pena di esclusione, (nella procedura on line), idonea documentazione attestante il riconoscimento di tali titoli richiesti ai fini dell’ammissione, in conformità della vigente normativa nazionale e comunitaria.

Iscrizione al relativo Albo Professionale. L’iscrizione al corrispondente Albo Professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso pubblico, fermo restando l’obbligo di iscrizione all’Albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione al concorso.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione al concorso dovrà essere ESCLUSIVAMENTE PRODOTTA TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA, entro le ore 23:59 del trentesimo giorno, successivo a quello di pubblicazione del presente bando, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Qualora detto giorno sia festivo il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo. Dopo tale termine non sarà più possibile effettuare la compilazione della stessa. Il termine di cui sopra è perentorio; saranno esclusi dal concorso i concorrenti le cui domande non siano state inviate entro tale termine e secondo la modalità di seguito indicata. La procedura informatica per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dalle ore 20:00.

La domanda di ammissione al concorso potrà essere inviata esclusivamente in via telematica collegandosi al portale https://ares118.concorsismart.it/ con le modalità previste, fra cui si evidenzia:

Per la compilazione della domanda di partecipazione on-line, il candidato deve leggere attentamente e seguire le indicazioni contenute nel “MANUALE D’USO” per gli utenti, scaricabile dalla Piattaforma e seguire le indicazioni sotto riportate:

Il candidato dovrà cliccare sul link sopra indicato e accedere alla piattaforma Concorsi Smart tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID);

Dopo aver completato la procedura di autenticazione e aver acconsentito al trattamento dei dati personali, sarà possibile accedere alla sezione “Concorsi” e presentare domanda per la procedura di interesse.

Dopo aver letto la guida alla compilazione della domanda (Manuale d’uso) pubblicata nella piattaforma, compilare la domanda on-line seguendo tutti i campi obbligatori. Le dichiarazioni, sia autocompilate tramite SPID, sia inserite manualmente dal candidato, costituiscono autocertificazione sotto la propria responsabilità, tenuto conto delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR 445/2000 per l’ipotesi di falsità in atti e di dichiarazioni mendaci, e riguardano più precisamente:

  • Cognome e nome;
  • data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza e domicilio, indirizzo mail e recapito telefonico;
  • l’indirizzo PEC al quale ad ogni effetto dovrà essere inviata all’interessato ogni dovuta comunicazione inerente la presente procedura;
  • adeguata conoscenza della lingua italiana;
  • Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  • non aver ricevuto sentenze di condanna, decreto penale di condanna, sentenza di applicazione della pena ex artt. 444 ss. C.p.p. (c.d. patteggiamento), anche nei casi in cui sia stata concessa la sospensione condizionale della pena, il beneficio della non menzione, amnistia, indulto, perdono giudiziario ed ogni altro beneficio di legge, nonché nei casi di intervenuta estinzione dei reati, e di non
    essere destinatario di provvedimenti di applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale, ai sensi della vigente normativa;
  • non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali in corso;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti da impiego pubblico per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile ovvero di non essere stati interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato ovvero licenziati per motivi disciplinari da Pubbliche Amministrazioni ovvero di essere stati licenziati con provvedimento disciplinare indicandone i motivi;
  • posizione nei riguardi degli obblighi militari, per i candidati di sesso maschile nati fino al 1985;
  • avere un’età inferiore al limite ordinamentale di 65 anni per il collocamento a riposo d’ufficio;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • i titoli di studio posseduti (con indicazione della data, della sede e denominazione dell’Istituto presso il quale gli stessi sono stati conseguiti);
  • iscrizione al relativo Albo Professionale;
  • eventuali servizi prestati in relazione agli anni di lavoro svolto, con forme riconducibili a processi di esternalizzazione con rapporti in convezione e/o contrattualizzati con l’ARES 118 Lazio;
  • l’eventuale riserva dei posti prevista dal presente bando (ai sensi dell’art. 1014, commi 3 e 4 e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66 del 15/3/2010). Tale titolo dovrà essere posseduto e documentato;
  • l’eventuale riserva dei posti prevista dal presente bando (ai sensi dell’art. 18, comma 2, della Legge 12.03.1999, n. 68). Tale titolo dovrà essere posseduto e documentato;
  • l’eventuale riserva per il personale infermieristico impiegato nelle attività dei servizi esternalizzati dall’Ares 118 che abbia garantito assistenza ai pazienti in tutto il periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021 e con almeno tre anni di servizio, compresivi del periodo suddetto, nella qualifica di infermiere impiegati nell’attività dei servizi esternalizzati dall’Ares 118, in applicazione dell’art. 1 comma 268 lett. c) della Legge n. 234/2021.
  • il possesso dei titoli di preferenza previsti dall’art. 5 del DPR n. 487/94;
  • il consenso affinché i dati personali forniti possano essere trattati nel rispetto del GDPR 2016/679 per gli adempimenti connessi alla procedura concorsuale.

La domanda sarà considerata presentata nel momento in cui il candidato concluderà correttamente la procedura on-line di iscrizione al concorso e riceverà dal sistema il messaggio di avvenuto inoltro della domanda. Il candidato riceverà una mail di conferma dell’avvenuta iscrizione, contenente il file riepilogativo della domanda, completa di numero identificativo, data e ora di invio.

È escrusa ogni altra forma di presentazione e trasmissione della domanda. Pertanto, eventuali domande pervenute con altre modalità, non verranno prese in considerazione. L’Amministrazione si riserva la facoltà di verificare la veridicità delle dichiarazioni prodotte.

CONTRIBUTO PARTECIPAZIONE AL CONCORSO

Per la partecipazione al concorso è previsto il pagamento del contributo di partecipazione di € 10,00 per le spese della procedura tramite bonifico bancario su conto corrente bancario n. IBAN IT17L0100503219000000218000 intestato ad ARES 118 con causale: “Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di n. 50 posti di Collaboratore Professionale Sanitario
lnférrilierg_ – categoria D”. La ricevuta del pagamento dovrà essere allegata alla domanda di partecipazione.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

Il candidato dovrà allegare alla domanda quanto di seguito elencato:

  • ricevuta del versamento della somma di euro 10,00, a titolo di tassa di concorso;
  • documenti comprovanti i requisiti generali di cui al paragrafo “Requisiti Generali e Specifici per l’ammissione” che consentono ai cittadini non italiani e non comunitari di partecipare al presente concorso;
  • la certificazione medica attestante lo stato di disabilità/ DSA comprovante la necessità di ausili e/o tempi aggiuntivi ai sensi dell’art. 20 della Legge 05.02.1992, n. 104;
  • il decreto ministeriale di riconoscimento dei titoli di studio conseguiti all’estero richiesti nella sezione “Requisiti specifici”;
  • il decreto ministeriale di equiparazione dei titoli di servizio svolti all’estero;
  • un numero massimo di 1 O pubblicazioni edite a stampa negli ultimi cinque anni attinenti al profilo a selezione e ritenute dal candidato maggiormente rilevanti in relazione all’attinenza delle stesse all’Area Critica ed all’Emergenza Territoriale (ulteriori pubblicazioni inserite non saranno valutate);
  • eventuale documentazione attestante il possesso dei requisiti prescritti per la riserva dei posti di cui dell’art. 1014, commi 3 e 4 e dell’art. 678, comma 9, del D.Lgs. 66 del 15/3/2010;
  • eventuale documentazione attestante il possesso dei requisiti prescritti per la riserva dei posti di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 12.03.1999, n. 68 o alle categorie a esse equiparate per legge, fermo restando che prima della stipulazione del contratto di lavoro individuale i concorrenti utilmente collocati in graduatoria dovranno presentare il certificato di iscrizione all’elenco delle “categorie
    protette di cui all’art. 18, comma 2, della Legge 12.03.1999, n. 68 o alle categorie ad esse equiparate per legge” del collocamento mirato della Provincia di Roma;
  • l’eventuale documentazione attestante l’appartenenza alla riserva per il personale infermieristico impiegato nelle attività dei servizi esternalizzati dall’Ares 118 che abbia garantito assistenza ai pazienti in tutto il periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2021 e con almeno tre anni di servizio, compresivi del periodo suddetto, nella qualifica di infermiere impiegati nell’attività dei servizi esternalizzati dall’Ares 118, in applicazione dell’art. 1 comma 268 lett. c) della Legge n. 234/2021 (tale documentazione dovrà essere riunita in un unico file);
  • l’eventuale documentazione relativa al riconoscimento dei servizi prestati con la qualifica di Infermiere, in relazione agli anni di lavoro svolto, con forme riconducibili a processi di esternalizzazione con rapporti in convenzione e/o contrattualizzati con l’ARES 118 Lazio (tale documentazione dovrà essere riunita in un unico file).
  • eventuale documentazione che attesti le attività svolte presso studi professionali privati, società o istituti di ricerca, che deve essere riunita in un unico file PDF;

Ciascun documento allegato dovrà essere costituito da un unico file in formato jpg o pdf e non superare i 20 MB. Si precisa che, per espressa disposizione normativa, i certificati medici e sanitari non possono essere sostituiti da autocertificazione. Si precisa, inoltre, che le esperienze professionali e di studio del candidato vengono desunte esclusivamente da quanto dichiarato dallo stesso nelle apposite voci della domanda telematica; pertanto, il candidato NON dovrà allegare il proprio curriculum vitae. Non saranno valutati curricula predisposti con altre modalità e forme, ovvero allegati alla domanda.

PROVE D'ESAME

Il calendario del concorso sarà notificato agli interessati esclusivamente mediante pubblicazione sul sito istituzionale www.ares118.it al link Bandi e Concorsi, sottovoce Concorsi in Corso, e tramite avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” (pubblicatà. ogni martedì e venerdì e consultabile al sito www.gazzettaufficiale.it ) non meno di 15 giorni
prima dello svolgimento della prova scritta e non meno di 20 giorni prima dello svolgimento della eventuale prova orale.

Eventuali comunicazioni della Commissione sui contenuti della prova scritta saranno pubblicate, non meno di 30 giorni prima dello svolgimento della prova scritta, dalla stessa al link www.ares118.it al link Bandi e Concorsi, sottovoce Concorsi in Corso. L’esito della prova scritta e l’eventuale ammissione alla successiva prova orale saranno notificati esclusivamente ai candidati interessati, mediante pubblicazione di Avviso sul sito internet di ARES 118 – link Bandi e Concorsi, sottovoce Concorsi in Corso.

I candidati non risultati esclusi dal concorso saranno quindi tenuti a presentarsi secondo quanto indicato nel predetto avviso. Tale comunicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti di legge. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di esame nel giorno, nell’ora e nella sede stabiliti saranno dichiarati decaduti dal concorso, qualunque sia la causa dell’assenza anche se non dipendente dalla loro volontà.

Le prove del concorso non possono avere luogo nei giorni festivi, né nei giorni di festività religiose ebraiche o valdesi. Ai sensi del Decreto-Legge n. 36 del 30.04.2022, convertito dalla L.29 giugno 2022, n. 79 e s.m.i.:

PROVA SCRITTA- PUNTI 40

PROVA ORALE – PUNTI 30

Prova scritta: risoluzione di quesiti a risposta multipla ovvero a risposta sintetica aventi ad oggetto le materie inerenti al profilo messo a concorso, con particolare riferimento all’emergenza territoriale e all’area critica, tramite l’utilizzo di strumenti informatici e digitali. La prova scritta verrà valutata quaranta punti e il superamento della stessa sarà subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 28/40.

Prova orale: colloquio nelle materie della prova scritta, con particolare riferimento all’emergenza territoriale e all’area critica, comprendente anche l’accertamento della conoscenza di una delle seguenti lingue tra inglese, francese e spagnolo e della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Del giudizio conclusivo di tale verifica si tiene conto ai fini della determinazione del voto relativo alla prova orale.

La Commissione potrà essere integrata da membri aggiunti per l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua straniera. L’ammissione alle prove è subordinata al riconoscimento dei candidati da parte della Commissione Esaminatrice mediante esibizione di valido documento di identità personale. La prova orale verrà valutata trenta punti e il superamento della stessa sarà subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30. L’espletamento della procedura concorsuale verrà dato in gestione a società esterna specializzata. Gli esiti delle prove saranno pubblicati sul sito internet www.ares118.it Amministrazione Trasparente – Bandi e Concorsi – Concorsi in Corso, nella sezione riseNata al presente concorso. Tale pubblicazione assolve ad ogni onere di comunicazione agli interessati. L’Amministrazione pertanto non è tenuta a procedere a notifiche individuali ai partecipanti.

La procedura di concorso si svolge secondo le modalità stabilite dalle disposizioni in materia di prevenzione della diffusione del contagio da SARS-CoV-2 vigenti all’epoca di effettuazione delle prove.

VALUTAZIONE DEI TITOLI

Ai sensi dell’art. 3 comma 2 del Decreto-Legge n. 36/2022 come convertito dalla L. 29 giugno 2022, n. 79, e quindi dell’art. 8 del DPR 220/2001 attualmente vigente la commissione dispone di 30 punti per i titoli cosi ripartiti:

I punti per la valutazione dei titoli sono cosi ripartiti:

  • titoli di carriera punti 10
  • titoli accademici e di studio punti 5
  • pubblicazioni e titoli scientifici punti 3
  • curriculum formativo e professionale punti 12

Le categorie dei titoli valutabili ed i punteggi attribuibili sono quelli di cui al D.P.R. n. 220/2001. La determinazione dei criteri per la valutazione dei titoli è effettuata prima dell’espletamento della prova scritta e, ai fini della valutazione dei titoli, ad eccezione di quelli richiesti quale requisito d’ammissione al concorso, che non sono oggetto di valutazione, la commissione deve attenersi ai principi indicati nell’art. 11 del D.P.R. 27/03/2001, n. 220, nonché a quanto disposto dall’art. 1 comma b) della Legge Regionale n. 4 del 02/05/2017.

Inoltre, ai sensi dell’art. 1 comma 1 lettera b) della legge della Regione Lazio del 2 maggio 2017 n. 4, nell’ambito del Curriculum formativo e professionale verrà riconosciuta una valorizzazione di punteggio di 1,2 per anno in relazione agli anni di lavoro svolto con Enti convenzionati e/o contrattualizzati con l’ARES 118 Lazio.

La valutazione dei titoli precede la correzione degli elaborati relativi alla prova scritta, limitatamente ai soli candidatL presenti alla prova stessa. Ai sensi della legge n. 56/2019 è facoltà della Commissione esaminatrice procedere alla valutazione dei titoli solo dopo lo svolgimento delle prove orali.

Leggi anche

Avviso di mobilità Regionale, Interregionale, Compartimentale e Intercompartimentale della ASL2 Liguria

In esecuzione della determinazione dirigenziale n. 1262 del 09/09/2021 è indetto ai sensi e per …